Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

tu sei qui: AttualitàLE ASSOCIAZIONI VENATORIE UNITE PARLANO AL FUTURO DELLA CAMPANIA

Ultimo aggiornamento 228 giorni fa mercoledì 5 agosto 2020 20:46

english italiano

Il 26 maggio 2016 a Volla

LE ASSOCIAZIONI VENATORIE UNITE PARLANO AL FUTURO DELLA CAMPANIA

Mettere prima delle finalità associative quelle della terra e del patrimonio faunistico paesaggistico della Campania

Scritto da (presidente), martedì 31 maggio 2016 13:54:45

Ultimo aggiornamento martedì 31 maggio 2016 13:54:45

E' stato un lavoro faticoso ma importante quello svolto da tutte le Associazioni venatorie nazionali riconosciute della Regione Campania il 26 maggio 2016 a Volla, che hanno avviato un confronto severo ma sempre rispettoso e trasparente, alla luce del sole. Una volontà che ha permesso di introdurre migliorie alla proposta di Calendario Venatorio della stagione 2016/2017.

Ricusato ogni approccio ideologico e demagogico, il tavolo di lavoro si è riunito per recepire i margini di perfezionamento del calendario nelle parti che trovano presupposto e conforto fondato nel Parere dell'Ispra, rifuggendo dalla tentazione di andare a richieste insostenibili e quindi impraticabili. Così, insieme, si è convenuto sulla possibilità di chiedere e ottenere, in particolare ed embleticamente per il solo tordo sassello, la possibilità di caccia fino al 30 gennaio 2017.

Le Associazioni venatorie apprezzano la competenza e la serietà con cui la Regione, tecnici e delegato dal Presidente della Giunta, hanno condotto il dibattito e governato le relazioni con i portatori d'interesse. Merito a quanti hanno cercato, pur nella rappresentanza di idee diverse, di mettere prima delle proprie finalità associative quelle della terra e del patrimonio faunistico e paesaggistico della Campania. E' così il primo risultato è stato trovare sul Calendario una convergenza significativa con gli imprenditori agricoli ma anche raccogliendo parziali riconoscimenti di parte del mondo ambientalista che si è astenuto.

E' questa, del Calendario, un'opportunità positiva che vede il mondo venatorio campano impegnato a leggere questo risultato propedeutico all'apertura di una nuova stagione di dialogo per promuovere più ampie relazioni con le Associazioni, i cittadini, le istituzioni, al fine di affrontare e risolvere i problemi che derivano da una storica assenza di incisive politiche di gestione faunistica delle specie selvatiche su tutto il territorio agro-silvo-pastorale. E' tempo di una concertazione attiva tra gli Enti gestori, parchi e ATC. Occorre corrispondere insieme al prioritario interesse - che fa bene al Paese - di una convivenza delle specie selvatiche presenti al "servizio dell'agricoltura" e che qualifichi e accresca il riconoscimento del ruolo dell'impresa e del patrimonio agricolo. Anche in questo settore necessita la ripresa economica per l'oggi ma per dare anche la garanzia che il meraviglioso paesaggio della Campania sarà fruibile e godibile dalle nuove generazioni e dai cacciatori del futuro, nuovo presidio della migliore ruralità.

Aggiungi ai preferiti Trasforma questa pagina in PDF Stampa questa pagina Segnala via e-mail
Condividi:
fb-like
g-plus

Questo articolo è stato letto 1105 volte.

Nuovo Commento

La redazione di Federcaccia Salerno non pubblicherà commenti contenenti espressioni irriguardose e volgari, assumendosi, altresì, la facoltà di intervenire, con modifiche o tagli, su singole parti dei commenti, qualora contengano accuse generiche e prive di contraddittorio, messaggi violenti o incitamenti alla violenza, insulti gratuiti, frasi blasfeme o di stampo razzistico. In nessun caso verrà pubblicato il tuo indirizzo email. Qualora tu non sia un utente registrato, il tuo commento dovrà essere approvato dalla redazione prima di essere pubblicato. Se, invece, sei un utente registrato, il tuo commento sarà pubblicato immediatamente salvo successivi controlli.

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR 679/2016

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR 679/2016

La informiamo che i dati da Lei forniti verranno trattati nell'ambito della nostra banca dati elettronica e/o cartacea nel rispetto di quanto stabilito dalla norma citata. Il trattamento dei dati, di cui Le garantiamo la massima riservatezza, è effettuato per fornirLe il servizio informativo richiesto. Il mancato conferimento dei dati obbligatori implica l'impossibilità di risponderLe in maniera esauriente e/o corretta. I suoi dati saranno trattati dai nostri addetti e saranno cancellati al termine della stagione relativa al suo interessamento a meno di modifiche nel rapporto tra le parti. In relazione al trattamento in parola potrà esercitare i diritti di cui all'art. 7 della legge citata; titolare del trattamento è:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.