Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

tu sei qui: AttualitàGrande partecipazione al corso di aggiornamento per guardia venatoria volontaria

Ultimo aggiornamento 54 giorni fa sabato 31 ottobre 2020 10:50

english italiano

Ieri mattina presso la sala convegni del Cremopar di Eboli si è svolto il primo appuntamento organizzato dalle associazioni venatorie salernitane

Grande partecipazione al corso di aggiornamento per guardia venatoria volontaria

Il max -corso consentirà agli iscritti di prepararsi al meglio per l'esame previsto dalla Regione Campania

Scritto da (giovanna), domenica 8 marzo 2015 15:56:53

Ultimo aggiornamento domenica 8 marzo 2015 15:56:53

EBOLI. La Federcaccia Salerno ieri mattina insieme alle altre associazioni venatorie del territorio Italcaccia, Liberaccaccia, Enalcaccia, Eps, Arcicaccia, A.N.U.U. hanno dato inizio, in virtù della Legge Regionale 26/2012 e s.m.i., al max-corso di guardia volontaria venatoria svoltosi presso la sede del Cremopar Centro Regionale per il Monitoraggio delle Parassitosi in località Cioffi di Eboli. Nella sala convegni del centro ebolitano si sono dati appuntamento un centinaio di iscritti con lo scopo di prepararsi al meglio all'esame per la revisione dell'idoneità di agente volontario di vigilanza venatoria e di ottenere il rinnovo del decreto per un anno. L'obiettivo del corso, infatti, è quello di informare e formare un corpo di vigilanza di guardie venatorie professionale e competente grazie alla disponibilità e alla preparazione di docenti qualificati in materia. Così facendo si darà la possibilità ai partecipanti di arrivare preparati all'esame previsto dalla Regione Campania. A dare il benvenuto ai corsisti sono stati il prof. Giuseppe Cringoli, docente di Parassitologia Veterinaria della Facoltà di Medicina Veterinaria - Università Federico II di Napoli, convenzionata con il Cremopar e il dott. Gennaro Barra coordinatore provinciale del CAV (Comitato Associazioni Venatorie) nonché organizzatore dell'evento. Poi hanno preso la parola i presidenti delle associazioni venatorie salernitane: Luigi Spera per Federcaccia, Dino Torre per Enalcaccia, Ferdinando Nocera per Liberacaccia, Luigi Botta per Arcicaccia, Domenico Cuomo per A.N.U.U. mentre erano assenti per motivi personali i presidenti Domenico Della Corte di Italcaccia e Antonio D'Acunto dell'EPS. Tutti hanno ribadito l'importanza della formazione di queste figure e hanno sottolineato come oggi il mondo della caccia salernitano sia più unito che mai nel raggiungere nuovi orizzonti per il futuro del settore. Il corso si terrà sempre di sabato sia di mattina che di pomeriggio sulla base di due moduli simili e proseguirà nei giorni 14-21-28 marzo e 11 e 18 aprile, giorno in cui i corsisti al cospetto dell'intera commissione per l'attività pratica, terranno una prova finale e ritireranno l'attestato di partecipazione. "Subito dopo il corso di aggiornamento - ha spiegato il dott. Barra, - è opportuno che tutti i partecipanti sostengano quanto prima l'esame per ottenere il rinnovo del decreto di guardia venatoria. L'esame consta di due prove pratiche, una relativa alla redazione di un verbale e una alla zoologia applicata cioè il riconoscimento della fauna. Seguirà una prova orale che riguarderà gli argomenti che tratteremo durante il corso come la legislazione venatoria ambientale, armi e munizioni, principi di tutela ambientale e primo soccorso veterinario. La buona notizia per coloro che già sono in possesso del decreto di guardia venatoria e che ne richiedono il rinnovo è che non ci saranno quiz che invece dovranno affrontare coloro che per la prima volta si accingono a fare l'esame". Il corso conta 291 iscritti e sarà articolato in sei materie affidate a docenti qualificati. Si parlerà di legislazione venatoria e ambientale, di zoologia applicata alla caccia, di armi e munizioni da caccia e relativa legislazione, dei poteri della vigilanza venatoria, dei principi di tutela degli ambienti naturali di salvaguardia degli habitat e di equilibrio ecologico e delle norme di primo soccorso medico e veterinario. Le lezioni saranno tenute gratuitamente dagli avvocati Modestino Bianco, Torre Cristiana, Giovanni Chiarito, Roberto Sessa, dal prof. Vincenzo Veneziano (Università degli Studi di Napoli), dal dott. De Luca Bossa Luigi Maria (CRIUV Napoli), dal prof. Nicola D'Alessio (IZS Portici), dal prof. Domenico Fulgione (Università degli Studi di Napoli), dal dott. Gerardo Ferrentino, dal dott. Francesco Casaburi, dal dott. Alberto Gentile, dal dott. Guglielmo D'Aniello e dal dott. Gaetano D'Aniello. Le materie trattate e lo spessore culturale e professionale dei formatori coinvolti nell'iniziativa hanno fatto sì che l'affluenza al corso sia stata davvero massiccia sia nella seduta mattutina che in quella pomeridiana. Grande è stata la soddisfazione per le associazioni venatorie salernitane che danno appuntamento agli iscritti a sabato 14 marzo per un'altra interessante lezione.

Aggiungi ai preferiti Trasforma questa pagina in PDF Stampa questa pagina Segnala via e-mail
Condividi:
fb-like
g-plus

Questo articolo è stato letto 2619 volte.

Nuovo Commento

La redazione di Federcaccia Salerno non pubblicherà commenti contenenti espressioni irriguardose e volgari, assumendosi, altresì, la facoltà di intervenire, con modifiche o tagli, su singole parti dei commenti, qualora contengano accuse generiche e prive di contraddittorio, messaggi violenti o incitamenti alla violenza, insulti gratuiti, frasi blasfeme o di stampo razzistico. In nessun caso verrà pubblicato il tuo indirizzo email. Qualora tu non sia un utente registrato, il tuo commento dovrà essere approvato dalla redazione prima di essere pubblicato. Se, invece, sei un utente registrato, il tuo commento sarà pubblicato immediatamente salvo successivi controlli.

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR 679/2016

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR 679/2016

La informiamo che i dati da Lei forniti verranno trattati nell'ambito della nostra banca dati elettronica e/o cartacea nel rispetto di quanto stabilito dalla norma citata. Il trattamento dei dati, di cui Le garantiamo la massima riservatezza, è effettuato per fornirLe il servizio informativo richiesto. Il mancato conferimento dei dati obbligatori implica l'impossibilità di risponderLe in maniera esauriente e/o corretta. I suoi dati saranno trattati dai nostri addetti e saranno cancellati al termine della stagione relativa al suo interessamento a meno di modifiche nel rapporto tra le parti. In relazione al trattamento in parola potrà esercitare i diritti di cui all'art. 7 della legge citata; titolare del trattamento è:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.