Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

tu sei qui: AttualitàCAMPANIA: INCONTRO URGENTE CON L'ASSESSORE SU MODIFICA LEGGE CACCIA

Ultimo aggiornamento 228 giorni fa mercoledì 5 agosto 2020 20:48

english italiano

Le associazioni venatorie unite

CAMPANIA: INCONTRO URGENTE CON L'ASSESSORE SU MODIFICA LEGGE CACCIA

Scritto da (federcaccia), mercoledì 12 giugno 2013 18:23:04

Ultimo aggiornamento mercoledì 12 giugno 2013 18:23:04

"Il fatto che dopo tanto tempo la delega alla caccia sia stata assegnata ad un Assessore rappresenta per il mondo venatorio l'auspicio che ci sia la volontà "di assumere i temi che a noi stanno a cuore, come centrali nell'azione di governo della Giunta Regionale". Così le associazioni venatorie della Campania, Federcaccia, Arcicaccia, Liberacaccia, Enalcaccia, Anuu, Eps e Italcaccia, hanno accolto l'incarico conferito al neo assessore all'agricoltura, caccia e pesca Daniela Nugnes a cui hanno rivolto i propri auguri e la propria disponibiltà a collaborare. Le associazioni venatorie hanno richiesto un incontro urgente all'assessore. "Ci sono da discutere temi decisivi per la caccia, la fauna e l'ambiente: dalle modifiche alla legge regionale nelle parti oggetto di osservazioni da parte del Consiglio dei Ministri alla predisposizione del calendario venatorio per il quale si registra ritardo rispetto alle disposizioni normative e per ultimo, non certo per importanza, le modalità e le procedure di attuazione del piano faunistico regionale".Con la lettera a firma congiunta le associazioni venatorie hanno anche segnalato la loro contrarietà al fatto che il Consiglio regionale discuta nei prossimi giorni di un maxi emendamento alla legge regionale senza che le associazioni stesse siano state coinvolte nella stesura del testo. C'è bisogno viene esplicitato nella missiva all'assessore regionale, alla quale si chiede un intervento a tal proposito, che "la proposta di legge sia riportata in Commissione e si possa avviare con tutte le forze interessate, agricoltori, cacciatori e ambientalisti, un processo partecipativo e virtuoso necessario per giungere a proposte che siano largamente concertate ed inattaccabili sul piano giuridico-legislativo". "Le associazioni venatorie sono determinate a trovare soluzioni che diano certezza di diritto ai cacciatori, ha dichiarato Sergio Sorrentino, coordinatore regionale del tavolo unitario delle organizzazioni dei cacciatori. Ci presentiamo uniti all'incontro con gli amministratori della Campania e con un pacchetto di proposte condivise anche per mettere allo scoperto giochi e giochini che non fanno bene al nostro mondo. Le posizioni sono chiare. Le proposte non sono quelle che si vorrebbe discutere in Consiglio regionale ma quelle che tutti insieme formuleremo all'assessore in un incontro che auspichiamo ci venga concesso il prima possibile."

Aggiungi ai preferiti Trasforma questa pagina in PDF Stampa questa pagina Segnala via e-mail
Condividi:
fb-like
g-plus

Questo articolo è stato letto 1729 volte.

Nuovo Commento

La redazione di Federcaccia Salerno non pubblicherà commenti contenenti espressioni irriguardose e volgari, assumendosi, altresì, la facoltà di intervenire, con modifiche o tagli, su singole parti dei commenti, qualora contengano accuse generiche e prive di contraddittorio, messaggi violenti o incitamenti alla violenza, insulti gratuiti, frasi blasfeme o di stampo razzistico. In nessun caso verrà pubblicato il tuo indirizzo email. Qualora tu non sia un utente registrato, il tuo commento dovrà essere approvato dalla redazione prima di essere pubblicato. Se, invece, sei un utente registrato, il tuo commento sarà pubblicato immediatamente salvo successivi controlli.

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR 679/2016

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR 679/2016

La informiamo che i dati da Lei forniti verranno trattati nell'ambito della nostra banca dati elettronica e/o cartacea nel rispetto di quanto stabilito dalla norma citata. Il trattamento dei dati, di cui Le garantiamo la massima riservatezza, è effettuato per fornirLe il servizio informativo richiesto. Il mancato conferimento dei dati obbligatori implica l'impossibilità di risponderLe in maniera esauriente e/o corretta. I suoi dati saranno trattati dai nostri addetti e saranno cancellati al termine della stagione relativa al suo interessamento a meno di modifiche nel rapporto tra le parti. In relazione al trattamento in parola potrà esercitare i diritti di cui all'art. 7 della legge citata; titolare del trattamento è:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.