Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

tu sei qui: Attualità9ª COPPA ITALIA CON CANI DA SEGUITA SU VOLPE

Ultimo aggiornamento 53 giorni fa venerdì 30 ottobre 2020 13:33

english italiano

Tempi duri per le volpi

9ª COPPA ITALIA CON CANI DA SEGUITA SU VOLPE

Il meglio del segugismo federale ha dato filo da torcere ai furbi canidi che sono stati inseguiti e anche abbattuti da equipaggi arrivati nel Salernitano da diverse parti d’Italia

Scritto da (giovanna), mercoledì 24 febbraio 2016 13:08:11

Ultimo aggiornamento mercoledì 24 febbraio 2016 13:49:43

Anche il tempo, con una giornata calda e primaverile e un'altra fredda e piovosa, sembra abbia voluto sottolineare la bellezza della diversità del condividere la stessa passione dei segugisti FIdC di tutta Italia, che il 23 e 24 gennaio si sono ritrovati a Oliveto Citra in provincia di Salerno per la 9ª Coppa Italia per cani da seguita su volpe.

Le squadre, fuse in una allegra carovana attenta e appassionata, hanno raggiunto i luoghi della manifestazione muovendosi da diverse regioni italiane: Toscana, Marche, Lazio, Calabria e Campania.

I territori di caccia individuati dagli organizzatori delle Sezioni locali, Vito Glielmi e Enzo Moscato, coordinati dal delegato Biagio Carbone, ricadenti nel bacino dell'Alto e Medio Sele tra i comuni di Campagna, Colliano e Oliveto Citra, si sono rivelati preziosi per la bellezza paesaggistica, ricca di macchia mediterranea, e per la ricchezza di selvatico. A testimonianza di ciò tutti i concorrenti hanno incontrato le volpi, e ben sette sono state abbattute.

Nelle zone del comune di Colliano hanno gareggiato tre squadre per la categoria Singoli e quattro squadre per le Mute, sotto l'occhio vigile dei giudici Lello Buco, Emilio Lumare e Antonio Sorrentino.

Nelle zone campagnesi e olivetane invece hanno gareggiato le 10 squadre per la categoria Coppie, e questa volta a giudicarli c'erano Marco Di Ventura, Stefano Tofone e Carlo Cascino.

Al termine delle due intense giornate, nell'accogliente struttura La Collina di Oliveto Citra si delineavano i podi. Nelle Mute ha vinto l'equipaggio calabrese composto da Vincenzo Iaquinta, Domenico Rocco, Francesco Andreoli e Gerardo Polisciano i cui segugi Sisina, Diana, Bella, Vespa e Maria (meticci) si sono rivelati "molto ordinati. Sisina e Diana danno voce su passata notturna, la muta si compatta e parte la seguita sonora ed incalzante. La volpe viene mancata dalla posta". A seguire si sono piazzati i marchigiani Angelo Bruni, Giuseppe Felicetti, Ernesto Castelletti e Giuseppe Malizia, e i toscani Cristian Brunelli, Giovanni Cortigiani, Massimo Fucci e Roberto Leonori.

Diana e Vespa, le due meticce di un'altra squadra calabrese con Francesco Pulera, Giuseppe Delle Donne e Romeo Cannoniero, si sono meritate l'oro nelle Coppie e un lusinghiero giudizio: "Danno inizio ad una cerca coesa e di metodo. Nel prosieguo Diana dà voce su passata notturna e Vespa scova, parte la seguita di entrambe pressante e ben vocalizzata. La volpe si defila, ma il conduttore riesce ad intercettarla, sparando la ferisce e successivamente l'abbatte". Sugli altri gradini del podio sono saliti i salernitani Cristian Isoldi, Leonardo Terralavoro e Corrado Gallo, e i beneventani Igino De Palma, Pasquale Ricci e Donato De Simio. (BN Campania).

I marchigiani Giuseppe Rasciatore, Gianluca Peperini e Nazzareno Ficcadenti devono la vittoria nel Singolo al loro beagle Dog, "soggetto con buone doti fisiche, - secondo i giudici - alla sciolta inizia una cerca ordinata, rileva passata notturna, con buona voce si porta nelle vicinanze della volpe che si defila e viene abbattuta dal canettiere". Secondo posto per i beneventani Antonio Petrella, Lucio Saccomanno e Nicola Filagieri.

Alla premiazione erano presenti, oltre al gruppo dei partecipanti e molti appassionati giunti da più parti, il sindaco di Oliveto Citra, Carmine Pignata, che ha portato i saluti dell'Amministrazione comunale da sempre vicina la mondo venatorio; il responsabile della cinofilia nazionale FIdC, l'amico Luigi Chiappetta, in rappresentanza del vicepresidente nazionale Tonino D'Angelo impossibilitato per impegni precedenti; il coordinatore nazionale Under 30 Massimo D'ambrosio; il presidente della Sezione provinciale di Salerno Luigi Spera che ha espresso la speranza che manifestazioni simili possano avere una maggiore frequenza nei territori salernitani i quali, oltre ed offrire ottimi spunti venatori, sono da sempre vocati al turismo e all'ospitalità.

LE CLASSIFICHE

SINGOLO

  1. RASCHIATORI GIUSEPPE - PEPERINI GIANLUCA - FICCADENTI NAZZARENO DI ASCOLI PICENO
  2. PETRIELLA ANTONIO - LUCIO SACCOMANNO- FILANGIERI NICOLA DI BENEVENTO

COPPIE

  1. PULERA FRANCESCO - DELLE DONNE GIUSEPPE - CANNONIERO ROMEO DI CROTONE
  2. ISOLDI CRISTIAN- GALLO CORRADO - TERRALAVORO LEONARDO DI GIFFONI VALLE PIANA
  3. DE PALMA IGINO- RICCI PASQUALE- DESIMIO DONATO DI BENEVENTO

MUTE

  1. IAQUINTA VINCENZO- ANDREOLI FRANCESCO - ROCCO DOMENICO - POLISCIANO GERARDO DI CROTONE
  2. BRUNI ANGELO - FELICETTI GIUSEPPE- CASTELLETTI ERNESTO- MALIZIA GIUSEPPE DI ASCOLI PICENO
  3. BRUNELLI CRISTIAN - CORTIGIANI GIOVANNI - TUCCI MASSIMO - LEONORI ROBERTO DI FIRENZE
Aggiungi ai preferiti Trasforma questa pagina in PDF Stampa questa pagina Segnala via e-mail
Condividi:
fb-like
g-plus

Questo articolo è stato letto 1914 volte.

Nuovo Commento

La redazione di Federcaccia Salerno non pubblicherà commenti contenenti espressioni irriguardose e volgari, assumendosi, altresì, la facoltà di intervenire, con modifiche o tagli, su singole parti dei commenti, qualora contengano accuse generiche e prive di contraddittorio, messaggi violenti o incitamenti alla violenza, insulti gratuiti, frasi blasfeme o di stampo razzistico. In nessun caso verrà pubblicato il tuo indirizzo email. Qualora tu non sia un utente registrato, il tuo commento dovrà essere approvato dalla redazione prima di essere pubblicato. Se, invece, sei un utente registrato, il tuo commento sarà pubblicato immediatamente salvo successivi controlli.

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR 679/2016

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR 679/2016

La informiamo che i dati da Lei forniti verranno trattati nell'ambito della nostra banca dati elettronica e/o cartacea nel rispetto di quanto stabilito dalla norma citata. Il trattamento dei dati, di cui Le garantiamo la massima riservatezza, è effettuato per fornirLe il servizio informativo richiesto. Il mancato conferimento dei dati obbligatori implica l'impossibilità di risponderLe in maniera esauriente e/o corretta. I suoi dati saranno trattati dai nostri addetti e saranno cancellati al termine della stagione relativa al suo interessamento a meno di modifiche nel rapporto tra le parti. In relazione al trattamento in parola potrà esercitare i diritti di cui all'art. 7 della legge citata; titolare del trattamento è:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.